La scorsa settimana, abbiamo trascorso giorni felici, ospiti di amici, nel bel paesino di Castro, a circa 40 km dal capoluogo leccese. Qui, il tempo si è fermato davvero. Il Salento è ormai da anni meta di migliaia di turisti tutto l’anno, ma Castro è riuscita a conservare la tranquillità e la serenità di un villaggio sul mare del Sud Italia. I turisti ci sono, gli abitanti pure, ma sono tutti silenziosi, poco sfarzosi, e tutti con un po’ di rilassatezza visibile sul volto. Anche noi di #madeforwalking stavamo per cedere alla lentezza e pigrizia, provocate dall’incantesimo della bella Castro, ma alla fine ce l’abbiamo fatta: abbiamo camminato anche qui, e le soddisfazioni non sono mancate.

Castro

Castro

Il comune è composto da due paesi in uno, e precisamente Castro Alta (che consiste nell’abitato principale di origine medievale, con un bellissimo castello posto su di un promontorio), e Castro Marina (il centro balneare sorto intorno al porto del paese). La distanza tra essi è di circa due chilometri, e come potete immaginare, non pianeggianti. I due “paesi”, infatti, sono collegati da varie strade e vicoli in salita e discesa. Esiste anche un bellissimo percorso, che si può attraversare solo camminando. Il percorso viene proprio denominato “Passeggiata delle Mura” (eh noi non ce lo siamo fatti scappare!). L’aspetto più affascinante è che, in tutta la Provincia di Lecce, il nucleo antico di Castro costituisce l’unico esempio di cittadella fortificata su di una sommità, vicino al mare. Castro Alta è delimitata da possenti mura, che circondano tutto l’intero borgo antico, caratterizzate dalla presenza di bastioni e torri di varie dimensioni. Partendo giù dal porto di Castro Marina, è possibile, ad un certo punto, passeggiare e fiancheggiare tutto il perimetro di questa cinta muraria, lunga circa 800 metri (si sale su, quindi tutti in salita!).

Castro

Prima di arrivare al bel percorso delle mura, ahimè si deve superare un bel ostacolo: qualche decina (o forse centinaia) di gradini che vi porteranno appunto all’inizio del camminamento più antico. Per questo motivo si consiglia, in estate, di percorrerlo solo durante le ore più fresche della giornata. L’intero percorso (dal porto sino alla piazza principale di Castro Alta, dove troverete il bel Castello Aragonese) è lungo circa due chilometri abbiam detto, ma metterà alla prova il vostro fiato e le vostre gambe, ricompensandovi, però, con splendide viste panoramiche. Mentre camminerete, avrete come compagni di passeggiata il mare, gli ulivi, giardini terrazzati con tanta bella verdura, il canto delle cicale, profumi mediterranei, piccoli agrumeti. Penso che basti tutto questo, a rendere la passeggiata meno pesante, vero? Inoltre, vi consiglio di partire da Castro Marina circa un’ora prima del tramonto, così una volta arrivati al paese sopra, correte verso il balcone del Belvedere (chiedete alla gente del posto per trovarlo) e ammirate il sole che tramonta tra le belle chiome di un bosco in lontananza.

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Castro

Vi dico solo da dove partire, il resto è bello scoprirlo da soli. Vi lascio giusto qualche foto per darvi qualche indizio, e qualche indicazione. Dal porto di Castro Marina percorrete Via Vittorio Veneto, e subito troverete un tabacchino, con affianco delle scalette, che dovrete salire per poi raggiungere (dopo ancora svariati scalini) la via Litoranea per S. Cesarea. Da qui prendete subito Via Vecchia Castro, dove troverete un bel cartello turistico, che vi segnalerà il percorso. Buona camminata!

Castro

Castro
Castro

Castro

Castro

P.S. Dopo una così faticosa camminata, tutti meritano un buon aperitivo nel delizioso localetto in piazza. Sorseggiate il vostro calice di vino qui, visitate i carinissimi negozietti di artigianato, rilassatevi e aspettate la sera, per poi magari godervi il ritorno (molto meno faticoso in discesa), e aspettate l’arrivo della luna… ecco, ve la ritroverete dietro l’angolo in tutta la sua bellezza 🙂

Castro

Castro

Castro

Related Posts

Da qualche giorno è stato ufficialmente annunciata la 13° edizione del Festival IT.A.CÀ, festival...

Post pubblicato il 4 novembre 2020 sul blog di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del...

02 > 04 OTTOBRE 20203a EDIZIONE Festival IT.A.CÀ Salento IT.A.CÀ ritorna in Salento, con...

2 Comments
  1. Quando si è certi che la luna è dietro l’angolo in tutta la sua magia, allora la natura ci ha riconosciuti, e la sua ” guida per un giorno” ci ha deliziati. Brava.

    • Grazie mille Carola! Mi ha reso felice leggere il tuo messaggio oggi. E’ troppo importante per me riuscire a comunicare la bellezza del camminare. A presto 🙂

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.