Take Walks In Valle della Cupa

WWF Salento e Made For Walking di nuovo fianco a fianco per camminare insieme e promuovere la mobilità dolce e sostenibile.

Questa volta vi invitiamo a passeggiare con noi nel paesaggio rurale della Valle della Cupa, quella parte della “piana leccese” in cui l’altezza del suolo scende sensibilmente rispetto alle aree circostanti. Un viaggio in discesa in questa grande depressione carsica, una valle incantata in un’area geografica ben definita, con al centro Lecce, e a cui fanno da corollario numerosi centri: Campi, Squinzano, Trepuzzi, Novoli, Carmiano, Arnesano, Monteroni, San Pietro in Lama, Lequile, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce, Cavallino, Lizzanello, Vernole e Surbo. Lo stesso termine “Cupa” sta ad indicare nei principali dialetti salentini e meridionali in generale, qualcosa d’incassato, affondato, concavo. L’avvallamento della “Cupa” raggiunge la sua massima depressione nei pressi di Arnesano (18 m. sul livello del mare). L’area, quindi, è contrassegnata da una precisa fisionomia geologica, ma anche da tante affinità culturali. E’ stata abitata sin da tempi antichissimi, come dimostrano importantissimi reperti preistorici, per poi essere colonizzata dai Messapi, che qui fecero sorgere la grande città di Rudiae. Il suo paesaggio rurale si è sempre distinto per le condizioni naturali e climatiche favorevoli e per i colori intensi della sua campagna. Lo stesso Cosimo De Giorgi definiva la “Cupa” il “Tivoli dei leccesi” per la fertilità del terreno e la vicinanza al capoluogo, tanto da spingere tanti nobili leccesi ad erigere qui la propria.

Domenica 14 febbraio ripercorreremo il tracciato della vecchia strada Trepuzzi – Terenzano – Madonna dell’Alto, un asse viario di antica frequentazione che si sviluppa per un tratto del suo percorso proprio sulla fiancata rialzata della Cupa. Il punto di partenza e il punto d’arrivo della camminata saranno rappresentati da due fra i monumenti più importanti di Terra d’Otranto: il Monastero di Sant’Elia e la chiesa della Madonna dell’Alto.

Qui a farci da “genius loci” ci saranno il professore Gianfranco Palmariggi e lo storico dell’arte Mario Del Prete.

Palmariggi, membro dell’associazione culturale “Il C@ffe”, ha condotto tra le più importanti battaglie ambientali nella Valle della Cupa, intraprendendo azioni che hanno riguardato la difesa del territorio dalle continue speculazioni. Ha inoltre bloccato, insieme alla validissima collaborazione di numerosi concittadini, un progetto finalizzato alla costruzione di un impianto di trattamento di rifiuti di grandi dimensioni, proprio ai piedi della Valle della Cupa. Negli ultimi mesi sta lavorando intensamente per contrastare l’abbandono dei rifiuti nelle campagne.

Mario Del Prete, è storico dell’arte e guida turistica. Attualmente collabora con diverse associazioni nel settore della formazione culturale. Dal 2005 al 2013 ha ricoperto numerosi incarichi quale componente della Commissione Politiche Giovanili e Pari Opportunità del Comune di Campi Salentina. Il suo impegno negli ultimi anni, insieme alla passione per il suo lavoro, lo hanno portato a battersi per la difesa del territorio, il recupero e la valorizzazione di quei monumenti abbandonati al degrado.

Siete pronti? Preparate le scarpe e lo zaino: si cammina!

Informazioni utili per il percorso:
Il percorso si svolgerà su strade di campagna asfaltate, stradine e comodi sentieri. Si richiede comunque un abbigliamento comodo (pantaloni antistrappo) e scarpe preferibilmente da trekking.

Lunghezza percorso: 15 km circa
Difficoltà: Turistico
Ritrovo: domenica 14 febbraio ore 10:45 presso Monastero di Sant’Elia a Trepuzzi (Lecce)
Da portare: pranzo a sacco, acqua, cibi energetici.

Per info, su questa iniziativa, rivolgersi a Luciana (3285321916).

Related Posts

TAKE WALKS IN NEVIANO – Dall’Ecomuseo del Paesaggio delle Serre Salentine alla Grotta delle Veneri...

“Il mio serafino di granito è un palo, è molto pesante: indica un posto, in modo quasi inamovibile....

“Carpignano Salentino e Serrano sono luoghi in cui aleggia una dimensione fantastica, a volte...

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.