TAKE WALKS IN ANDRANO

“Andare a piedi con il bel tempo in un bel paese, senza fretta, e avere come meta del mio percorso un oggetto piacevole: ecco, di tutti i modi di vivere, quello che più mi aggrada.”.

Se è questa la vostra volontà, cari amici camminatori in erba, trekkisti, nomadi, viandanti, pellegrini, e giramondo, vi aspettiamo il 19 novembre per un’altra domenica insieme a passeggio. Anche questa sarà un’altra piccola grande occasione per chi avrà voglia di mettersi in cammino tra i bei sentieri del Salento in lentezza e allegria.

Con Take Walks In Andrano percorreremo a piedi un percorso ad anello tra le campagne del paese attraversando anche questa volta alcune zone del Parco Naturale Regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase. Partiremo con un passo, e subito dopo con un altro ancora, per un totale di circa 20000 passi (12 km) che ci faranno comprendere la bellezza e il senso di libertà di questa attività. E non solo. Anche in quest’occasione vi sveleremo le scoperte fatte durante i nostri sopralluoghi e le rivivremo insieme per ricostruire tassello dopo tassello l’identità dei luoghi da noi esplorati. Ad aiutarci in questa ricerca alcune azioni:

✔ cammineremo nel centro storico di Andrano, uno dei centri più agricoli del Salento, dove lo stesso stemma del paese raffigura un fascio di sette spighe di grano. Basti pensare che in una relazione del 1550, così si legge: «In Andrano tutti i prodotti agricoli abbondano e son di qualità […] il contadino non tiene di bisogno d’andare altrove a smaltire i frutti della sua contrada poiché essendone di tutta perfezione, la gente va in Andrano a comprare e il grano e l’orzo e le fave e li ciceri, come pure li barili di vino mosto, gli stari di oglio, anche se la merce si paga qualche carlino di più di quello che vendono i convicini.» ;

✔ visiteremo sempre nel centro storico di Andrano il cortile del Castello Spinola-Caracciolo, complesso architettonico fortificato del XIII secolo, dove immagineremo tutti i suoi nobili abitanti che si sono succeduti nei secoli, e che ancora oggi ci sussurrano qualcosa da dietro le finestre;

✔ cammineremo per circa tre chilometri accompagnati (sul lato sinistro) dal blu intenso del mare. Prima lo scorgeremo all’improvviso da lontano, poi visibile qua e là tra le chiome degli ulivi; e infine all’improvviso sarà così vicino a noi che ci sembrerà di poterlo accarezzare dall’alto;

✔ avvisteremo la Torre del Sasso (detta anche Torre del Mito) da lontano, per poi avvicinarci man mano, piano piano, e ammirarla da vicino in tutta la sua bellezza decadente. Lì a 116 metri sopra il livello del mare guarderemo uno degli orizzonti più belli del Salento; e immagineremo navi di corsari e turchi in arrivo;

✔ riconosceremo le tante piante eduli presenti lungo il percorso guidati dall’esperto fiuto e occhio della nostra guida ambientale Daniela.

A tutto questo aggiungete anche l’incontro con gli immancabili “genius loci”, persone speciali che ci racconteranno lungo le tappe del nostro cammino insieme, cose e fatti importanti d’ascoltare. I nostri testimoni saranno questa volta:

✔ I giovani responsabili del GUS Gruppo Umana Solidarietà, unità operativa di Andrano. Il GUS Gruppo Umana Solidarietà “Guido Puletti” è una Organizzazione non Governativa (ONG) italiana, riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri italiano, nata nel 1993. Questa ONG nasce per: “aiutare chi soffre e chi è più debole e vulnerabile attraverso la presa in carico della persona. Lo facciamo aiutando in prima persona e aiutando tutti, perché le vicende umane, le singole storie hanno pari dignità, uguale diritto di ascolto e di sostegno.”. I responsabili del GUS di Andrano ci spiegheranno in cosa consiste l’”accoglienza di secondo livello”, e il funzionamento di un progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) servizio del Ministero dell’Interno che in Italia gestisce i progetti di accoglienza, di assistenza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale. Lo Sprar che il Comune di Andrano ha attivato assieme al GUS (soggetto gestore) è a nostro avviso una delle realtà più virtuose del territorio pugliese. Conosceremo i suoi gestori e gli ospiti del centro.

✔ I volontari della Pro Loco Andrano che ci guideranno durante una breve visita nel cortile del Castello Spinola Caracciolo e ci racconteranno di tutte le loro numerose attività e iniziative. La Pro Loco di Andrano è, infatti, una delle Pro Loco più presenti e vivaci del Salento, e domenica ci racconterà del suo ultimo progetto “I luoghi della memoria del 1915-45: storie e personaggi”, a cura delle Volontarie del Servizio Civile di Pro Loco Andrano. Le Volontarie hanno lavorato per un anno sulle fonti, sui testi, sui ricordi degli anziani, per ricostruire un periodo drammatico e a tratti eroico della storia più recente di Andrano. Ascolteremo direttamene dalle loro voci questo splendido racconto.

✔ a fine percorso, ci verranno a salutare gli anziani del gruppo AUSER di Andrano. Auser Puglia è una associazione di volontariato impegnata: “nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e a far crescere il ruolo dei senior nella società.”. Il circolo di Andrano è impegnato in attività culturali e di socializzazione, oltre che in iniziative di solidarietà in collaborazione con altri soggetti del terzo settore. Obiettivo generale del progetto è la riscoperta, e quindi la conoscenza, tutela e promozione, di quel patrimonio culturale che permane nella memoria collettiva di una comunità ed in quanto tale disegna e fonda l’identità di un luogo e il senso di appartenenza dei cittadini a quel luogo.

A guidare il percorso saranno la piccola grande camminatrice Luciana Lettere e Daniela Palma, guida riconosciuta dell’Associazione nazionale AIGAE.

Informazioni utili per il percorso:
La partenza è prevista per le ore 10.30 presso presso via Michelangelo di fronte al Municipio di Andrano automuniti, da dove partirà ufficialmente la camminata di circa 12 km all’insegna di natura e cultura. Il percorso si svolgerà su sentieri di campagna quindi si richiede un abbigliamento comodo e scarpe preferibilmente da trekking o da ginnastica, ma anche acqua e un leggero pranzo a sacco.

Contributo per l’associazione e assicurazione: 5 euro.
Per info, su questa iniziativa, rivolgersi a Luciana (3285321916).

Related Posts

TAKE WALKS IN MARITTIMA – Da Marittima (frazione di Diso) a Vignacastrisi attraverso un percorso fra...

Se penso ad una città dove bisogna assolutamente mettere piede in Italia, penso subito a Napoli....

La prima Marcia del Seme nasce da un’idea del Movimento de “L’ Albero Maestro” di Lecce e dal “Parco...