Take Walks In Gagliano

Cari viandanti ci rimettiamo in cammino tutti insieme! Domenica 31 gennaio vi aspettiamo a Marina di Novaglie, da dove partirà ufficialmente il percorso che ci porterà fino al bel paese di Gagliano.

Pochi chilometri a piedi, ma ricchi di incontri e soprese. Percorreremo due dei sentieri più affascinanti del Salento: il Sentiero delle Cipolliane e il Sentiero del Ciolo. Nella prima parte della giornata ci immergeremo nel cuore della macchia mediterranea più rigogliosa. Due ore circa di camminata in un vero e proprio sentiero botanico, guidati dall’esperto ambientale Rosario Gatto, che ci aiuterà a scoprire questo pezzetto di Terra ricco di flora.

Prima di giungere a Gagliano sosteremo nella Baia del Ciolo, piccolo fiordo molto frequentato durante il periodo estivo e famoso per le sue straordinarie sommità da cui i più temerari si lanciano in tuffi spericolati. Qui avverrà un incontro molto importante: avremo il piacere, infatti, di fermarci e ascoltare le parole piene di coraggio di Michele Casciaro e di suo padre, due pescatori del posto che a gennaio hanno salvato dalle onde furiose una profuga donna eritrea partita dalla Grecia. Un potente racconto del mare che siamo certi porteremo sempre con noi.

Da qui, una volta di nuovo in cammino, risaliremo il Sentiero del Ciolo per giungere al paese di Gagliano del Capo, dove saremo ospiti di uno degli spazi culturali più interessanti ed evocativi del panorama pugliese:Lastation.

Dal primo piano dell’ultima stazione ferroviaria a sud-est Lastation ha avviato un percorso di valorizzazione artistica e culturale di questo estremo lembo di terra. Qui ascolteremo le parole dei suoi abitanti: i membri di Ramdom, associazione che si occupa di progettazione e produzione culturale e artistica contemporanea e di mobilità internazionale. Dal 2014, Ramdom, fondata da Paolo Mele e Luca Coclite, ha avviato un processo indagine, invitando artisti, curatori e ricercatori da ogni parte del mondo a riflettere e creare lavori sulla specificità di questa “Terra Estrema”.

Con noi in cammino poi un viandante speciale, Alberto Piccinni, Alessanese DOC e uno degli ideatori del progetto ECoSoundMaps. Il progetto, realizzato da Alberto e dall’associazione Poiesis, si propone di sviluppare nel tempo pratiche di ascolto, soundwalking, mappatura sonora, ricerche e confronti partecipati, interviste, elaborazioni e reinterpretazioni creative sul tema della natura, della sua tutela e del rapporto dell’uomo con il territorio. Alberto ci racconterà delle sue mappature sonore e del fantastico archivio online a disposizione di tutti.

Preparate le scarpe, lo zaino e aguzzate i sensi: si cammina!

Informazioni utili per il percorso:
Il percorso si svolgerà sulla scogliera e sui sentieri di campagna su fondo naturale misto a terreno con roccia, quindi si richiede un abbigliamento comodo (pantaloni antistrappo) e scarpe preferibilmente da trekking.

Lunghezza percorso: 10 km circa
Difficoltà: Escursionistico
Ritrovo: ore 10:45 presso il piccolo parcheggio alla fine di Via Amerigo Vespucci a Marina di Novaglie, nei pressi del Ristorante Lo Scalo, da dove partirà ufficialmente la camminata.

Da portare: pranzo a sacco, acqua, cibi energetici.

Per info, su questa iniziativa, rivolgersi a Luciana (3285321916)

Related Posts

TAKE WALKS IN NEVIANO – Dall’Ecomuseo del Paesaggio delle Serre Salentine alla Grotta delle Veneri...

“Il mio serafino di granito è un palo, è molto pesante: indica un posto, in modo quasi inamovibile....

“Carpignano Salentino e Serrano sono luoghi in cui aleggia una dimensione fantastica, a volte...

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.